mercoledì 2 febbraio 2011

Gnocchetti sardi alla contadina

Quando ho letto questa ricetta sul sito Giallo Zafferano mi è venuto in mente il famoso quadro di Annibale Carracci, Il mangiatore di fagioli, che si conserva a Roma alla Galleria Colonna.


Annibale Carracci, Il mangiatore di fagioli
Annibale Carracci, Il mangiatore di fagioli , Roma, Galleria Colonna


Il dipinto ritrae un uomo, probabilmente un contadino, colto nell’atto di portare alla bocca un cucchiaio di fagioli. Pur se nella tavola sono presenti altri cibi come il pane, tre cippollotti, un piatto con probabilmente delle fette di torta ripiena di verdure, e un bicchiere di vino bianco, il protagonista è quella scodella di fagioli.
E sì i fagioli: nutrienti, economici e abbinati alla pasta possono essere un piatto unico che riscuote sempre - o quasi - un gran successo.











(La ricetta originale prevede i fagioli bianchi di Spagna, io ho utilizzato i Borlotti).


Ingredienti:
300 g fagioli Borlotti secchi
400 g di gnocchetti sardi
75 g di pancetta affumicata
1 spicchio d’aglio
1 cipolla piccola
200 ml di passata di pomodoro
2 cucchiai  di prezzemolo tritato
1 rametto di rosmarino
alcune foglie di salvia
olio extravergine di oliva
sale
pepe


Preparazione:
Se si utilizzano fagioli secchi (come ho fatto io) si mettono in ammollo la sera prima, o comunque per dodici ore. Trascorso il tempo si fanno cuocere in una pentola, meglio se di coccio, in acqua fredda a fuoco basso per circa due ore; devono risulteranno teneri ma non devono sfaldarsi. Finita la cottura si lasciano raffreddare, e si tiene l’acqua di cottura.

In una padella si fa imbiondire l’aglio con le foglie di salvia e gli aghi di rosmarino tritati, si aggiunge la cipolla tagliata e si fa rosolare. Poi si unisce la pancetta tagliata a dadini e si fa cuocere qualche minuto, si aggiungono i fagioli Borlotti precedentemente lessati, tre mestoli della loro acqua di cottura e la passata di pomodoro. Si sala, si pepa e si unisce una manciata di  prezzemolo tritato, si fa cuocere a fuoco basso per dieci - quindici minuti.
Nel frattempo si fanno cuocere i gnocchetti sardi, una volta cotti si uniscono al sugo e si fanno insaporire.
S’impiattano gli gnocchetti con i fagioli si passa un filo di olio extravergine di oliva e una spruzzata di prezzemolo tritato.

Buonissimi!

2 commenti:

  1. Bello l'accostamento del piatto al quadro, è una ricerca in cui ogni tanto mi perdo anche io. Piacere di conoscerti,

    RispondiElimina

Grazie per i commenti e consigli, sono sempre ben accetti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...