mercoledì 19 ottobre 2011

Il moussakà tradizionale di Ornella

Dopo la Melitzanosalata e i Koulouria ripieni ho voluto provare un classico della cucina greca il Moussakà tradizionale seguendo, ovviamente, la ricetta di Ornella del blog  Il giardino dei sapori e dei colori.







Ingredienti:
600 g di carne macinata: 400 g di manzo e 200 g di maiale
3-4 patate medie
3 melanzane tonde nere
3 pomodori freschi maturi
1 cipolla
1 spicchio d'aglio
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
1 foglia di alloro
1 rametto di origano e di timo
2 foglie di menta
alcune foglie di basilico
mezzo cucchiaino di cannella in polvere
mezzo  bicchiere di vino bianco
tre quarti di una tazza da the di olio extravergine di oliva
olio per friggere [io ho utilizzato olio extra vergine di oliva]
sale
pepe


Per la besciamella:
40 g di burro
60 g di farina
mezzo litro di latte
1 uovo grande (la ricetta originale ne prevede 2) [io non l’ho messo]
1 tazza da the di formaggio grattugiato Kefalotiri o Kaseri*
noce moscata grattugiata
sale
pepe


*Ornella ha usato Groviera Mitilini, ma dice che può andar bene anche un pecorino non molto stagionato. Io ho utilizzato la ricotta salata dura.



Preparazione:
Si cuociono a vapore le patate sbucciate; Ornella consiglia di farlo il giorno prima in modo che la fetta rimarrà compatta. Infatti io non l’ho fatto e si sono rotte!
Si trita la cipolla finemente con lo spicchio d'aglio e si mette in una casseruola con l'olio extravergine di oliva, si fa rosolare e si unisce la carne. Si fa cuocere per alcuni miniti e si bagna con il vino bianco e si lascia sfumare. Si tagliano in due i pomodori e con la grattugia si trita la polpa in modo da privarli della buccia (ottimo trucco della suocera di Ornella), si unisce il concentrato di pomodoro e si aggiunge il tutto alla carne. S’insaporisce con le erbe aromatiche (due foglie di menta, qualche rametto di timo e di origano, foglioline di basilico, foglia di alloro) e con la cannella, il sale ed il pepe. Si unisce mezzo litro di acqua calda o brodo vegetale o di carne e si fa cuocere a fuoco moderato per 1-2 ore circa, finché non sarà ben asciutto.

Nel frattempo si tagliano le melanzane a fette e si fa perdere l’acqua di vegetazione. Passato il tempo si passa l’aglio sulle melanzane e si friggono nell'olio extravergine di oliva caldo. Una volta dorate si sgocciolano e si fanno asciugare sulla carta assorbente da cucina o su sacchetto di carta del pane dall’unto in eccesso.

In una casseruola si fa sciogliere il burro si unisce la farina si mescolare e si incorporare un po' alla volta il latte caldo. Quando la salsa è pronta si abbassare la fiamma e si aggiunge il formaggio (io ho utilizzato la ricotta salata), un pizzico di sale, pepe e noce moscata, si amalgama. Poi si unisce l’uovo e si amalgamare bene il tutto. (Io non ho messo l’uovo).

Si unge una pirofila, si dispone un primo strato di patate tagliate a fette, poi lo strato di melanzane, lo strato di ragù, di nuovo uno strato di melanzane, uno strato di ragù e per finire la besciamella. S’inforna a 200° e si fa cuocere finché non si formerà la crosticina. Una volta cotto si lascia riposare per una mezz'ora prima di servire.









17 commenti:

  1. Ciao Fr@! La moussaka è uno dei miei piatti preferiti, sia da preparare che da gustare... h auna preparazione slow che richiede tempo e tanto amore, e poi quel profumo di spezie che si diffonde per la casa... Ottima scelta, bravissima! Un abbraccio e a presto!

    RispondiElimina
  2. Ciao cara! Questo piatto mi ispira molto! E' un pò come la nostra parmigiana e queste foto mi piacciono proprio!!! Da provare e bravissima...un bacione!

    RispondiElimina
  3. Non l'ho mai fatto, ma la tua preparazione è così invitante che mi hai fatto venir voglia di mangiarlo! Baci cara!

    RispondiElimina
  4. Una preparazione davvero golosa, mi è aumentata la salivazione anche a quest'ora della mattina, brava!

    RispondiElimina
  5. Ciao Fr@, mi prendi davvero per la gola, il moussaka (si, è un maschietto ;-) ) lo sogno anche la notte, un bacio e buona giornata :-)

    RispondiElimina
  6. eccola! esco apposta a comperare ciò che mi manca per prepararmela
    ho voglia di coccole

    grazie

    RispondiElimina
  7. Ti è venuto più che perfetto!! Me ne mangerei una fetta all'istante! E dire che lo preparo pochissime volte perché a mio marito non piacciono le melanzane :-( mentre io le adoro. Grazie carissima un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Ha un aspetto fantastico e molto invitante, complimenti tesoro, un abbraccio

    RispondiElimina
  9. E' veramente molto, molto simile a quello che ho mangiato alla Plaka qualche anno fa. E' uno dei pochi piatti in cui accetto la bechamelle (che io detesto amabilmente), perchè contrariamente alle lasagne alla bolognese, viene usata in maniera più equilibrata. Bravissima. Pat

    RispondiElimina
  10. Ho sempre desiderato leggere una vera ricetta della moussaka, in giro ci sono tante ricetta, ma Ornella è un riferimento per la cucina greca.
    Ti è venuta benissimo, ha un aspetto molto molto goloso ed invitante. Sei stata davvero bravissima!
    Bacioni

    RispondiElimina
  11. Non ho mai fatto la mussaka, ma e' decisamente una ricetta da provare! Sembra appetitosissima!

    RispondiElimina
  12. Mi verrebbe proprio da dire "piatto ricco mi ci ficco"! Io non amo molto il ragù e la carne ma ha un aspetto davvero invitante. Un bacione

    RispondiElimina
  13. a me piace moltissimo, ma l'ho cucinato poche volte, la ricetta l'avevo trovata su un giornalino e confesserò che non era delle migliori; questa che viene dalla "dispensa" culinaria di ornella crdo che la farò e rifarò molte più volte. un bacione

    RispondiElimina
  14. Che "roba" ricca e gustosa complimenti Fra
    ciao

    RispondiElimina
  15. Mia cara Fr@, sei bravissima... e poi in questa ricetta c'è l'essenza di Ornella, che adoro: non posso che apprezzare ^_^

    Tiziana

    RispondiElimina
  16. Mi hai fatto venire voglia di farlo. Un piatto splendido, che da qualche tempo faccio poco, perchè mio figlio è diventato vegetariano (ne andava pazzo). La foto ha un aspetto così godurioso che viene voglia di mordere il monitor.

    RispondiElimina

Grazie per i commenti e consigli, sono sempre ben accetti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...