sabato 12 gennaio 2013

Oggi è sabato…Trippa alla romana


Come ho già accennato in un altro post, nella cucina romana ha un posto da protagonista il “Quinto quarto”, vale a dire i tagli meno nobili della macellazione del bestiame.  Tra questi oltre la famosa coda alla vaccinara c’è la trippa, una frattaglia costituita dalle diverse parti dello stomaco del bovino. E’ un piatto popolare che in passato era consumato soprattutto di sabato, il giorno dedicato alla trippa. Nelle vecchie osterie ogni giorno della settimana aveva il suo piatto, i più tipici erano: giovedì gnocchi, venerdì pesce, sabato trippa. Ovviamente la scelta del menù dipendeva dai giorni di macellazione al Mattatoio di Testaccio e dai precetti religiosi.
Come ogni ricetta tipica ci sono vari modi di prepararla, ma non può mancare la menta e il pecorino romano, perché la trippa è “cor pecorino”.
La coda alla vaccinara mi piace ma le interiora non sono di mio gradimento, mentre al resto della famiglia piacciono molto, quindi qualche volta capita di farle per loro.







Ingredienti:
500 g di trippa
1 cipolla dorata
250 g di pomodori pelati
80 g di pecorino romano
foglie di menta
olio extra vergine di oliva
peperoncino
sale


Preparazione:
Se non trovate la trippa già lessata, si prende la trippa e si lava per bene sotto l’acqua fredda, si lessa in abbondante acqua bollente, minimo un’ora, fino a quando sarà tenera. Una volta cotta si scola e si taglia a listarelle.
In un ampio tegame si fa imbiondire la cipolla in olio extra vergine di oliva e peperoncino, si aggiungono i pelati, si schiacciano con la forchetta, si sala e si lascia cuocere a fuoco basso per 10 minuti circa. Si uniscono le striscioline di trippa e si lascia cuocere per 25 munti circa. Una volta cotta si uniscono le foglioline di menta sminuzzate. Si serve cosparsa con una gran manciata di pecorino grattugiato.





9 commenti:

  1. Bòna! Come si suol dire oggi proprio "non c'è trippa per gatti"! ;-)

    RispondiElimina
  2. non sono un'amante della trippa ma la tua è venuta veramente bella e chissà che bontà!!

    RispondiElimina
  3. E' da tanto che non la mangia e la tua adesso mi ha fatto venire una voglia tremenda!!!! Ciao


    pastaenonsolo.blogspot.it

    RispondiElimina
  4. A me la trippa così piace da matti e non sono un'amante di trippa, è favolosa!!!! Fortunati i romani :-)

    RispondiElimina
  5. La tua trippa sembra veramente buona. Purtroppo, dopo ripetuti assaggi, ho capito che non rientra tra i miei cibi preferiti. Buona domenica!

    RispondiElimina
  6. Quanto mi piace questo piatto, ottimo per la stagione, brava Fra!!!!! MI sono aggiunta ai tuoi lettori.... baci!

    RispondiElimina
  7. un piatto intramontabile da veri golosi!!
    preparati che è in arrivo un contest sul quinto quarto, naturalmente su Insalata Mista :-)
    ciao
    cris

    RispondiElimina
  8. Buonissima! Non l'ho mai preparata, ma questo è un piatto unico! Ottimo, a te è venuto benissimo :) davvero invitante!
    Buon inizio settimana,
    Incoronata.

    RispondiElimina

Grazie per i commenti e consigli, sono sempre ben accetti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...