venerdì 17 gennaio 2014

Stuffat Tal-Qarnit ovvero polpo stufato



Con l’Abbecedario Culinario della Comunità Europea facciamo tappa nella bella Malta. L’arcipelago maltese per la sua posizione geografica, al centro del Mediterraneo tra la Sicilia e la Libia, è stato crocevia di vari popoli ciò si riscontra nella cucina che ha influenze orientali ed europee.
I piatti in umido soprattutto gli stufati sono molto popolari nella cucina maltese; ho scelto uno di questi lo Stuffat Tal-Qarnit ovvero il polpo stufato.




Stuffat Tal-Qarnit  polpo stufato ricetta di Malta




Liberamente tratta da - qui -
Ingredienti:

1 polpo di 1 kg circa
400 g di passata di pomodoro
300 g di piselli (io surgelati)
2 cipolle bianche medie
2 spicchi d'aglio
1 carota media
scorza di limone
1 bicchiere di vino rosso di buon corpo
1 ciuffo di prezzemolo
alcune foglie di menta
olio extra vergine di oliva
sale
pepe nero


Preparazione:
Si taglia il polpo a pezzi e si mette in una larga padella dove si è fatto imbiondire uno spicchio aglio nell’olio extra vergine di oliva. Si fa cuocere per 30-40 minuti. Si spegne e si lascia raffreddare lentamente nel suo liquido per far ammorbidire la carne.
In un tegame si mettono le cipolle e l’aglio tagliati a pezzetti, si fa stufare, poi si aggiunge la scorza di limone grattata e la carota tagliati a pezzetti, si copre e si lascia cuocere il tempo di far ammorbidire la carota. Si aggiunge il polpo con il suo liquido di cottura e si sfuma con il vino rosso. Una volta evaporato l’alcol, si aggiunge la passata di pomodoro, un po’ di prezzemolo e di menta tritati, si sala e si pepa; si lascia cuocere per 30 minuti circa. Infine si aggiungono i piselli (in precedenza scongelati e scottati in acqua calda) e si lasciano insaporire per 15-20 minuti.
Finita la cottura a piacere si aggiunge il prezzemolo tritato grossolanamente.




Con questa ricetta partecipo alla raccolta dell'Abbecedario Culinario della Comunità Europea per la cucina di Malta ospitato da Lucia del blog Torta di Rose















19 commenti:

  1. Mamma mia che bel piatto sostanzioso!! Il polpo, cotto così, diventa morbido e irresistibile. Mi piace Fra! Brava ;)

    RispondiElimina
  2. Il pòovero polpo rientra tra quelle cose che mangio versando tante lacrime da coccodrillo ma che non riesco a cucinare... lo so che è assurdo... casomai però lo vengo a mangiare da te ;)

    RispondiElimina
  3. Deve essere buonissimo! grazie per la tua partecipazione! ;)

    RispondiElimina
  4. Adoro il polpo.. al sugo non ne parliamo!!! Immagino questa ricetta.. e imamgino pure delpane da pucciare dentro!!!! smack e buon w.e.

    RispondiElimina
  5. Che buono ! Segno subito la ricetta. Buon fine settimana Daniela.

    RispondiElimina
  6. Una ricetta a dir poco sublime, grazie per questi percorsi gastronomici!

    RispondiElimina
  7. questo me lo segno subito, adoro il polpo! Buon fine settimana !

    RispondiElimina
  8. Buonooooo mi piace il polpo. Anche da noi si usa ma più tiepido in insalata con le patate e cipolla. Buona fine settimana.

    RispondiElimina
  9. Ricetta da chapeau, uno spettacolo vero! Mi stupisci sempre Fra
    un bacione

    RispondiElimina
  10. Che bella ricetta!! Bravissima!!
    Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  11. bellissima ricetta complimenti davvero una bontà

    RispondiElimina
  12. questa rubrica mi è sempre piaciuta e il polpo lo mangerei in tutti i modi e così stufato, merita tantissimo. Buona domenica.

    RispondiElimina
  13. Avrei voluto leggere... il tuo commento alla fine. Secondo me avresti potuto scrivere che è buono e che avremmo dovuto provarlo... Almeno questa è stata la mia impressione. ma visto che tu lo hai cucinato e mangiato.... Insomma, ne vale la pena? A vederlo sì, e anche leggendo ingredienti e preparazione... Anzi, sai che ti dico? il prossimo polpo lo preparo così!

    RispondiElimina
  14. cucinato così deve essere una vera delizia, proverò!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  15. mi piace è un bel modo per apprezzare il polpo, una ricetta che non conoscevo

    RispondiElimina
  16. Spettacolare, davvero una bontà!

    RispondiElimina
  17. Il segreto per ammorbidire la carne è lasciarlo raffreddare lentamente? Questa dritta per me vale oro! Grazie mille cara, questa ricetta me la segno in un battibaleno!!! Bacioni

    RispondiElimina
  18. Delizioso il tuo polpo mi fa venire voglia di mare e di sole ! Deve essere particolarmente saporito con tutti quegli ingredienti ! Ti auguro una buona settimana !!!

    RispondiElimina
  19. Grazie per non esserti persa neanche questa tappa! Tutte le ricette sono qui: http://abcincucina.blogspot.com.es/2013/12/r-come-ross-fil-forn.html.

    E ora...tutti in Austria!!!!
    Ciaoooo
    Aiu'

    RispondiElimina

Grazie per i commenti e consigli, sono sempre ben accetti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...