lunedì 17 febbraio 2014

Castagnole morbide alla grappa


Da tempo sono alla ricerca di castagnole dalla consistenza morbida che non abbiano all’interno ricotta,  panna o altro ingrediente. Ho voluto provare questa ricetta; il risultato si avvicina a quello che sto cercando. Come alcolico ho utilizzato la grappa.



Castagnole morbide alla grappa Carnevale




Per la ricetta originale rimando al blog La Cucina di Verdiana
Ingredienti:
370 g di farina 0   
3 uova intere
1 tuorlo   
4 cucchiai di zucchero 
4 cucchiai di olio extra vergine di oliva 
4 cucchiai di grappa
semini di una bacca di vaniglia o mezza fialetta o una bustina di aroma di vaniglia
1 bustina di lievito vanigliato
1 pizzico di sale
1 l di olio di semi di arachidi

Per la rifinitura:
3 cucchiai di grappa
7-8 cucchiai di zucchero semolato   



Preparazione:
In una ciotola grande si mescolano delicatamente con la frusta le uova intere, il tuorlo, lo zucchero ed il sale. Poi si unisce l’olio extra vergine di oliva, la vaniglia ed la grappa. Si mescola il tutto, e si comincia ad unire a pioggia poco per volta la farina a cui è stata aggiunta il lievito; si mescola bene fino ad ottenere un composto denso e vellutato.

Si fa scaldare l’olio per friggere, quando arriverà a temperatura si prende un cucchiaino di impasto (è meglio prima ungerlo nell’olio per far scivolare il composto) e aiutandosi con un altro cucchiaino o con il dito si fa cadere nell’olio caldo, si ripete l’operazione man mano per tutto il composto. Si fanno dorare bene le castagnole da tutte le parti, si scolano e si mettono su una carta assorbente.
Quando le castagnole saranno tiepide si passano prima nella grappa a cui è stato aggiunto due cucchiai di acqua, poi si passano nello zucchero semolato.




Castagnole morbide alla grappa interno







28 commenti:

  1. Wowww sembrano ottime.. Anche io son sempre stata alla ricerca della ricetta per farle morbide.. ma mi avevano deluse tutte a tal punto da utilizzare una ricetta con ricotta strepitosa! Ora tu ti presente con questa.. è da provare.. chissà se riesco st'anno! Baci e buon lunedì :-)

    RispondiElimina
  2. Che buone le tue castagnole , mi pare si sentirne il profumo. Un abbraccio, buona settimana Daniela.

    RispondiElimina
  3. Ed in effetti dalle foto si vede che sono morbide, da provare sicuramente, brava!!!
    Baci

    RispondiElimina
  4. davvero belle e sicuramente buone e morbide

    RispondiElimina
  5. Io quest'anno proprio non ce la farò a friggere, mannaggia...guarda tu che buone le tue castagnole!!!!!

    RispondiElimina
  6. Mi incantano. devono essere di una delizia unica così morbide e profumate. Che voglia!!!

    RispondiElimina
  7. L'idea della grappa nell'impasto regala una marcia in più a queste castagnole ;)

    RispondiElimina
  8. A vederle così mi sembrano perfette e morbidissime. Ma dico, a vederle così.... poi sarebbero da assaggiare ^_^

    RispondiElimina
  9. Era giornata di castagnole questa...per averle morbide basta la ricetta della castagnola romana, quella che ho fatto io che sarebbe la pasta choux e non riempirla, sono morbidissime, le tue sono venute morbide? le proverò, ormai sto facendo solo dolci di carnevale...comunque per essere morbide devono essere molto idratate, devi mandarle nell'olio o con il sac a poche o con i due cucchiaini, è sicuro che vengono morbide...ciao carissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì sono venute morbide. L'impasto è di quelli idradati e si fa cadere nell'olio con i cucchiaini.

      Elimina
    2. allora le faccio, ho la fissa per le castagnole...un abbraccio

      Elimina
  10. ne immagino il profumo, ma soprattutto il sapore!!!! Ottime.

    RispondiElimina
  11. che carnevale è senza castagnole ? Bellissime le tue, molto golose !

    RispondiElimina
  12. mamma mia quanto mi piacciono....potrei farne scorpacciate! Sono deliziose!

    RispondiElimina
  13. Mmmmm sono molto invitanti, amo le castagnole, io però ho aggiunto la ricotta. La prossima volta farò la tua ricetta!

    RispondiElimina
  14. Davvero deliziosi! Bravissima :-) un abbraccio e spero il pacco sia arrivato integro.. Buona serata

    RispondiElimina
  15. Questa la copio.... grazie cara!!!!

    RispondiElimina
  16. l'aggiunta della grappa mi stuzzica ancora di più!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  17. Quante versioni di castagnole ci sono?Tantissime e sono quasi sempre un successo,come quelle fatte con la ricotta,che morbidezza!Penso però che anche le tue siano morbide,l'olio avrà svolto al meglio il suo dovere,infatti l'interno parla chiaro!Francesca proverò anche queste,son sicura del risultato!Un abbraccione cara!

    RispondiElimina
  18. ciao...seguo il tuo blog gia da un bel po...io sono l amministratrice del blog:
    http://cottoespazzolato.blogspot.it/
    da poco ho dovuto cambiare l url al blog quindi sicuramente non riceverai i miei post nella bacheca...se ti fa piacere riceverli cancellati dal mio sito e riiscriverti...per cancellarti basta che vai sul riquadro dei miei lettori fissi e accedi al mio blog con il tuo username e password...poi sempre dal riquadro dei miei lettori fissi clicchi su la freccia vicini opzioni,poi su impostazioni sito e poi su "non seguire questo blog". dopo di che ti dovresti riiscriverti al mio blog...ne sarei molto onorata...grazie mille...

    RispondiElimina
  19. Penso che nei prossimi giorni le proverò! ;)
    Un bacione!

    RispondiElimina
  20. Allora anche tu hai fatto delle palline carnevalesche! Le tue castagnole parlano da sole...ti son venute benissimo!! :)

    RispondiElimina
  21. Buone le castagnole. Ancora non le ho fatte quest'anno! A me piacciono in tutti i tipi e con tutti i liquori!!!!!!!

    RispondiElimina
  22. Adoro le castagnole e questa versione con la grappa è davvero molto gustosa.
    Complimenti!
    A rileggerci presto tra ricette e sorrisi :-D

    RispondiElimina
  23. Fatteeeeeeeeeeeeeeeee... postateeeee.. Sono venute deliziosamente soffici come mai fatte!!!! Ho giusto modificato un pò perchè ho ridotto le dosi... Grazie per questa meravigliosa ricetta! :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che l'hai provate e che si sono piaciute.
      Grazie! :)

      Elimina
  24. Buone super grazie e buona giornata.
    (questo sistema di cottura da cucchiaio a olio lo usava mia nonna ungherese per le sue "gebackene mouse" tradotto topolini frutti, perchè assumevano varie forme e sembravano anche cosi)

    RispondiElimina

Grazie per i commenti e consigli, sono sempre ben accetti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...