mercoledì 25 febbraio 2015

Tartellette con purea di fagioli, cavolo verza, olive e capperi

Mi piacciono molto le torte rustiche, in particolare di piccolo formato come le tartellette. Queste sono di pasta brisée con un ripieno di purea di fagioli insaporiti dalle alici e dalla verza stufata arricchita dalle olive verdi ed i capperi. Ho fatto una doppia cottura, prima delle tartellette, poi con il ripieno; a cottura ultimata ho aggiunto delle scaglie di provolone piccante.



Tartellette con purea di fagioli, cavolo verza, olive e capperi




Ingredienti:

Per 4 tartellette di 12 cm diametro

Per la pasta  brisée

200 g di farina 00
90 g di burro freddo
70-80 ml di acqua  (dipende dall'assorbimento della farina)
5 g di sale

Ripieno:

350 g di cavolo verza
200 g di fagioli Cannellini cotti, io fagioli del Purgatorio
50 g di provolone piccante, io provolone di Formia
4 filetti di alici sott’olio
2 cucchiai di olive verdi denocciolate
1 cucchiaio di capperi sotto sale
1 cipolla
1 spicchio di aglio
olio extravergine di oliva
sale
pepe nero


Preparazione:

In una terrina si setaccia la farina, si aggiunge il burro freddo tagliato a pezzetti, il sale, si lavora con la punta delle dita per ottenere delle briciole, man mano si aggiunge l’acqua fredda. Si lavora fino ad avere un composto omogeneo e liscio. Si avvolge in una pellicola trasparente e si mette in frigo per 30 minuti.


Dopo aver lavato le foglie di cavolo verza si tagliano a fettine, si mettono in una grande padella con olio extra vergine di oliva e una cipolla bianca tagliata a fettine; si sala e si copre facendo cuocere per 15 miniti circa, il tempo di farla appassire. Si aggiungono le olive tagliate a fettine ed i capperi dissalati, si lascia insaporire per alcuni minuti. Si lascia raffreddare.

In un boccale di un mixer si mette lo spicchio d’aglio tagliato a pezzetti, i filetti di alice sott’olio, sale, pepe nero e i fagioli; si frulla il tutto aggiungendo a filo l’olio extra vergine di oliva, fino ad ottenere una purea.


Passato il tempo di riposo della pasta brisée, si stendono quattro dischi, si foderano gli stampi ben imburrati ed infarinati, si bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta, si ricopre il fondo con fogli di carta forno e con dei pesi, si mettono in forno caldo a 180° C per 10 -15 minuti, poi si tolgono i pesi e la carta forno, si rimettono in forno per altri 5 minuti. Si mette prima uno strato di purea di fagioli, poi la verza stufata. Si mettono in forno per 15 minuti circa, dipende dal forno, una volta cotte si aggiungono le scaglie di provolone piccante.




Tartellette con purea di fagioli, cavolo verza, olive e capperi, fetta






23 commenti:

  1. appetitose ed invitanti queste tartellette! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  2. mmm..che buona, mi piace tutto e credo siano ingredienti che si sposano benone insieme, pazzesco ho già fame, non va bene...!

    RispondiElimina
  3. Non sarebbe ancora l'ora giusta, eppure io la mangerei subito!!!

    RispondiElimina
  4. Anche noi andiamo pazze per le tortine rustiche e la combinazione di sapori che hai scelto incontra in pieno i nostri gusti!! Devono essere super fragranti, di quelle che ti rapiscono al primo morso!!Aperitivo??!! ^ ^

    RispondiElimina
  5. Quest'abbinamento fagioli e cavolo mi ricorda un zuppa toscana.. però dentro una sfoglia fragrante ! bell'idea , devono essere buonissime !

    RispondiElimina
  6. La trovo un'ottima idea per un antipasto sfizioso.. smackkk

    RispondiElimina
  7. davvero non male come idea,mi ispira molto questa tua ricetta!

    RispondiElimina
  8. Cosa deve essere questo abbinamento!!! Una favola di sapori!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  9. Adoro il cavolo nero quindi non posso che apprezzare queste tartellette!

    RispondiElimina
  10. molto buone queste tartellette e soprattutto molto pratiche mono porzioni!

    RispondiElimina
  11. Accostamenti mirati ed in equilibrio. La purea di fagioli ben densa condita con un pò d'olio sale e aceto piace da matti a maritozzo io la mettà su un crostone di pane tostato caldo sfregato con l'aglio. Buona serata.

    RispondiElimina
  12. Hanno un aspetto delizioso, brava!

    RispondiElimina
  13. Con questa ricetta sfondi un portone aperto.... i cavoli sono la mia passione... e i fagioli del purgatorio mi fanno sentire in paradiso :-)))))

    un abbraccio
    Viviana di Cosa ti preparo per Cena?

    RispondiElimina
  14. anche io adoro le monoporzioni e questo ripeno è gustosissimo!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  15. si presentano meravigliosamente bene, complimenti,

    RispondiElimina
  16. Hai sempre delle fantastiche idee, davvero sfiziose le tue tartellette, un vero trupufio di sapori. Un abbraccio, Daniela.

    RispondiElimina
  17. Che bella idea mi hai dato! Ieri sera ho fatto i fagioli del pugatori a zuppa e me ne sono avanzati. La verza , le alici (passo perché alla mia famiglia non piacciono) e faccio una bellissima cena.
    io adoro la verza, la settimana scorsa ho preparato della bruschette di verza e provolone, buone.
    un abbraccio e buona giornata

    RispondiElimina
  18. Bellissime. Le torte salate monoporzione piacciono tanto anche a me. Fai un po' più di fatica a prepararle ma ne vale tanto la pena. Gustosa questa farcia.
    Baci.

    RispondiElimina
  19. ricche di sapore e di carattere queste meravigliose tartellette!

    RispondiElimina
  20. Le tartellette piccole mi piacciono molto di più della versione grande. Queste hanno un aspetto sfiziosissimo

    RispondiElimina
  21. Le torte rustiche sono da sempre le mie preferite e in versione "tarlette" diventano un vero sfizio proprio come quelle che hai preparato tu.

    RispondiElimina

Grazie per i commenti e consigli, sono sempre ben accetti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...