mercoledì 29 aprile 2015

Spaghetti cacio e pepe

Gli spaghetti cacio e pepe sono un tipico piatto della tradizione romanesca e laziale. E’ un piatto povero composto solo di tre ingredienti: pasta, pecorino romano e pepe nero. Proprio per la sua semplicità, l’origine è da cercare tra i pastori che portavano sempre con loro pasta essiccata, sacchetti di pepe nero in grani e pezzi di pecorino; preferito ad altri formaggi, perché si manteneva per molto tempo. Con probabilità la pasta appena cotta era semplicemente condita con il cacio tagliato a scaglie seguito d’abbondante pepe nero pestato. Così alcune osterie romane e laziali la presentavano molti anni fa, ricchissima di pepe, per far aumentare la sete e far bere vino a volontà.
La pasta cacio e pepe, pur essendo composta di soli tre ingredienti, non è semplicissima da fare; soprattutto se deve essere preparata per tante persone, è preferibile farla per due o quattro persone. 
Questo è il metodo che conosco e che ho sempre fatto; me lo insegnò la madre di una mia amica, romana di molte generazioni.



Spaghetti cacio e pepe



Ingredienti:

400 g di spaghetti
200-250 g di pecorino romano DOP
pepe nero in grani  (la quantità dipende da quanto si vuole piccante)


Preparazione:


In un'ampia bacinella che può contenere la pasta, si miscela il pecorino grattugiato e il pepe nero macinato al momento. Si porta ad ebollizione abbondante acqua poco o per niente salata (prestare attenzione, per via del pecorino), si fanno cuocere al dente gli spaghetti. Un po’ prima di togliere gli spaghetti dall’acqua, si aggiunge un mestolo di acqua della loro cottura nella bacinella che contiene il pecorino ed il pepe nero, si gira un po’ per far sciogliere il pecorino (non si devono formare grumi). Con un forchettone si travasano nella bacinella gli spaghetti gocciolanti di acqua di cottura, si aggiungono uno o due mestoli di acqua di cottura, si gira molto velocemente per far amalgamare il tutto. Si servono subito, a piacere si aggiunge altro pepe nero macinato al momento.






21 commenti:

  1. un classico romano che in famiglia è sempre molto apprezzato
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  2. Sembra un piatto semplice..e invece non lo è! creare quella cremina tipica non è così facile come si pensa!!!! Ti sono venuti benissimo!!! smackk

    RispondiElimina
  3. Niente da dire se non che sono perfetti!

    RispondiElimina
  4. Un classico che io adoro e i tuoi hanno un aspetto favoloso! Un bacione :)

    RispondiElimina
  5. Non c'è piatto che mi conquisti di più ^_^ Grandioso, sono perfetti!!

    RispondiElimina
  6. Penso che di cacio e pepe è forse l'unico piatto che tutti conoscono. Bottura ha fatto cacio e pepe con il riso. Io preferisco il classico. Buonoooo e buona giornata

    RispondiElimina
  7. Ma quanto mi piace e la tua è preparata proprio a regola d'arte!

    RispondiElimina
  8. apparentemente semplici ma non è affatto facile prepararli a regola d'arte. i tuoi sono perfetti: cremosi e gustosissimi :)

    RispondiElimina
  9. Che buoni, cucinati alla perfezione...complimenti!!!

    RispondiElimina
  10. buonissima ,ma non riesco a preparala, mannaggia....la tua è fantastica!

    RispondiElimina
  11. da romana non posso che adorare questo piatto e sperare che il teletrasporto ne depositi ora una bella porzione!

    RispondiElimina
  12. Non conoscevo le origini di questo piatto meraviglioso!E tu Fra l'hai fatto con tutti i crismi,hai proprio ragione,non è affatto facile,ma il tuo risultato è superbo!
    Magari potessi assaggiarlo...ma lo immagino e soffro!
    Baci tesoro!

    RispondiElimina
  13. Un piatto tipico che adoro. Il tuo è eccellente, si vede benissimo quanto è cremoso.

    RispondiElimina
  14. apparentemente semplice, questa in realtà non lo è e tu con quella cremina, dimostri di averla eseguita alla perfezione. Complimenti!!!

    RispondiElimina
  15. E' proprio vero....non è affatto semplice realizzarlo! Difficilmente io riesco a fare la salsa cremosa come la tua!
    Bravissima!

    RispondiElimina
  16. Non sono romana ma ho apprezzato proprio a Roma questo ottimo piatto.nemmeno io sono riuscita a fare un cacio e pepe degno di questo nome.btavissima invidio molto la cremona.

    RispondiElimina
  17. vero, non è facile raggiungere la giusta cremosità; occorre perizia per non far "aggrumare" il formaggio. I tuoi spaghetti sono davvero speciali, lo si vede dalla foto. Anche scattare con "l'ansia" che la preparazione si asciughi non è facile, quindi doppia lode per te :)))
    Copio, neh? Perché per quanto rustica e "base", la cacio e pepe rimane una delle mie paste preferite. Baci

    RispondiElimina
  18. I piatti semplici sono sempre i meno scontati! Non è facile fare una bella cremina come la tua cara...I tuoi spaghetti cacio e pepe sono invitantissimi!! Un caro abbraccio, Mary

    RispondiElimina

Grazie per i commenti e consigli, sono sempre ben accetti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...