venerdì 18 febbraio 2011

Linguine alle vongole e salsa di tartufo nero

Oggi propongo un piatto che coniuga i frutti del mare con i frutti della terra: vongole e tartufi.
Sui tartufi Isabel Allende in Afrodita scrive che:
I tartufi, una rara delizia, in realtà non sono che funghi insignificanti che maiali e cani allenati annusano e dissotterrano. Secondo gli antichi saggi, il loro abuso provoca malinconia, ma sono talmente scarsi e pregiati e si servono in quantità così modeste, che difficilmente ci si potrebbe intossicare; invece, basta un soffio del loro intenso profumo per vincere il tedio in amore e risollevare i membri solo svenuti.
In questa ricetta non ci sono i tartufi, ma una salsa di tartufi, tuttavia quel soffio del loro intenso profumo dà un tocco in più al piatto.
Ovviamente con i tartufi il profumo è più intenso...








Ingredienti:
380 gr. di linguine
900 gr. di vongole veraci
6 cucchiaini di salsa di tartufo nero
mezzo bicchiere di vino bianco secco
2 spicchio di aglio
1 peperoncino piccolo (la quantità di peperoncino varia in base alla tipologia e ai gusti)
1 ciuffo di prezzemolo
olio extra vergine di oliva




Preparazione:
Si mettono le vongole veraci in acqua con il sale e si lasciano per un’ora circa, cambiando ogni tanto l’acqua, in modo che eliminino la sabbia.
Si prende una padella ampia si fa imbiondire uno spicchio d’aglio con un filo d’olio, si aggiungono le vongole, si coprono con il coperchio e si lasciano andare a fuoco vivo per tre – quattro minuti per farle aprire.
Una volta aperte si tolgono dalla pentola e si separano i molluschi dalle valve; si mantiene il brodo di cottura delle vongole che verrà filtrato con un colino o con panno per eliminare eventuali residui di sabbia.
Si prende un’ampia padella, si fa imbiondire lo spicchio d’aglio con il peperoncino, si aggiungono le vongole veraci sgusciate e si lasciano andare a fuoco vivo per due – tre minuti. Si fanno sfumare con un po’ di vino bianco secco, si unisce il brodo di cottura delle vongole precedentemente filtrato e si fa consumare per cinque minuti circa. Deve risultare un po’ brodosa.
Nel frattempo si fa cuocere la pasta al dente, si unisce alle vongole e si aggiunge la salsa di tartufo nero. Si fa saltare (se risultasse troppa asciutta si può aggiungere l’acqua di cottura della pasta) e s’impiatta aggiungendo un filo d’olio e un po’ di prezzemolo.



Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per i commenti e consigli, sono sempre ben accetti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...