lunedì 6 maggio 2013

Quanti modi di fare e rifare Bughàtsa dolce da Salonicco



Questo mese per l’iniziativa Quanti modi di fare e rifare siamo andati a Salonicco da Marina ne Il laboratorio di mm_skg per fare la Bughàtsa o boghàtsa un dolce di pasta sfoglia farcito con la crema, ma può essere anche una torta salata con il ripieno di carne o di formaggio o di verdure.
La Bughàtsa è stata introdotta nella Grecia settentrionale, in particolare a Serres e a Salonicco, nel 1922 dai profughi dell’Asia Minore; l’origine della ricetta è turca.
A Salonicco si consuma principalmente durante la mattina, perché è il pasto della prima colazione ed è servita calda, tagliati a pezzi cosparsa di zucchero a velo e cannella.

Ho diminuito le dosi per la pasta sfoglia, ma ho seguito passo passo il procedimento indicato da Marina.
Ho diviso in due la pasta sfoglia e ho fatto due Bughàtsa, le ho farcite con la crema che di solito faccio.










Per la ricetta originaria rimando al blog Il laboratorio di mm_skg
Ingredienti:

Per la pasta sfoglia:
100 g di farina manitoba
90 g di farina 00
100 g di burro a temperatura ambiente
100 ml di acqua circa
1 cucchiaino di aceto bianco
1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
mezzo cucchiaino di sale


Per la crema:
500 ml di latte
100 g di zucchero semolato
60 g di fecola di patate o amido di mais
4 tuorli d’uovo
scorzette di limone


Guarnizione:
zucchero a velo
cannella in polvere


Preparazione :

Crema
Si fa bollire il latte con le scorzette di limone e si fa leggermente raffreddare. Si montano i tuorli con lo zucchero, si aggiunge la fecola di patate o l’amido di mais, si mescola per farla assorbire. Quando il latte si è intiepidito, si versa nel composto e si sbatte con la frusta. Si mette sul fuoco e si fa cuocere a fuoco lento fino a che la crema si addensa. Si fa raffreddare e si copre con la pellicola; la crema deve essere fredda quando si utilizzerà per la farcitura.


La pasta sfoglia
Si mescolano le farine, e si fa sciogliere il sale nell'acqua. Si mettono tutti gli ingredienti nella planetaria o in un’ampia ciotola e si lavora fino a che si forma un composto ben sodo. Si trasferisce  l'impasto su una spianatoia infarinata e con l'aiuto del mattarello si tira una sfoglia rettangolare di 0,1 cm di spessore. Si divide il burro in due parti uguali. Si spalma una parte del burro su tutta la superficie della sfoglia. Per le piegature rimando al blog Il laboratoriodi mm_skg dove è spiegato passo passo.
Si pone il panetto su un vassoio infarinato, si cosparge di farina e si mette nel frigo, al posto più basso (e più freddo) per 30 minuti.


Passato il tempo si mette il panetto sulla spianatoia infarinata, e con l'aiuto del mattarello si tira una sfolgia di 0,5 cm di spessore. Si spalma di burro la sua superficie e si ripetono le piegature.  Si pone di nuovo sul vassoio infarinato e si mette nel frigo per altri 30 minuti.
Passato il tempo la pasta spoglia è pronta per essere utilizzata. (Se non si utilizzata subito, si copre con la pellicola e si lascia nella parte più bassa del frigorifero. Si può anche congelare).






Su un piano di lavoro infarinato, si tira una sfoglia, si versa nel centro la crema ben fredda, si ripega  a mo’ di busta. Si trasferisce su una teglia foderata di carta da forno, mettendo la parte delle piegatura in basso. Si spalma un po' di burro e si spruzza un po' di acqua.
S’inforna nel forno caldo a 250°C, si abbassa la temperatura ai 230°C. Dopo 15 minuti, si  abbassa a 200°C e si lascia cuocere fino a dorare (20 minuti circa).
Si sforna e si lascia raffredare per una decina di minuti. Con un coltello affilato, si taglia la bughàtsa a quadretti. Si cosparge con zucchero a velo e cannella in polvere a piacere.
Si serve, preferibilmente, calda.












Quanti modi di fare e rifare...



Appuntamento al 6 giugno con



Sapori in concerto








26 commenti:

  1. Dev'essere buonissima :) Un bacio, buona settimana

    RispondiElimina
  2. Kalimera Fr@! Eccoci qui, tutti insieme nella bella ed assolata Grecia ed io sono prontissima ad assaggiare la tua favolosa Bughàtsa! Grazie per averci deliziato con questa golosissima versione e ti aspettiamo il 6 di giugno per preparare insieme i Canederli verdi di Antonella! Un abbraccio la Cuochina

    RispondiElimina
  3. Mi piace tantissimo l'ultima foto dove si nota proprio bene l'abbinamento meraviglioso di colori tra zucchero a velo, cannella ed una bella crema gialla.

    RispondiElimina
  4. Bravissima, ogni volta che penso di fare la sfoglia si affacciano alla mia mante solo pensieri suicidi :P
    Baci

    RispondiElimina
  5. bella versione Fra, ha un difetto però, si mangia troppo volentieri, io poi sono totalmente dipendente dalla crema, preferisco quella inglese, ma anche la pasticcera mi va bene...un abbraccio carissimo

    RispondiElimina
  6. Versione favolosa cara Fr@! Anch'io ho diminuito le dosi ma poi mi sono sentita dire:"solo questa hai preparato?" Un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Ciao! bella anche la tua!!! questo dolce è riuscito a tutte mi sa!!
    Ciao Dany

    RispondiElimina
  8. al termine di questo giro tra i blog amici avrò la glicemia alle stelle, ma non posso fare a meno di soffermarmi da ognuno di voi per i complimenti! davvero brave!

    RispondiElimina
  9. Che curiosità mi hai messo, deve essere una vera delizia!!!

    RispondiElimina
  10. quante ne ho mangiata quando vivevo ad Atene, è golosissima!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  11. Ciao Fr@! Molto buona la tua versione e molto apettitose le tue foto! Intravedo anche una poesia di Kavafis!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  12. No va beh... ma che foto fai??? un altro pò mordevo lo schermo! AHAHAHAH
    Complimentissimi!

    RispondiElimina
  13. Complimenti Fra...anche la tua straborda di crema...golosissima!!

    RispondiElimina
  14. Ciao Fra complimenti anche da parte mia, questo giro di ricette è davvero strepitoso! Un abbraccio

    RispondiElimina
  15. Davvero invitante, deliziosa la tua versione, al prossimo mese!

    RispondiElimina
  16. Buonissimo vero e bella anche la tua sfoglia e la crema che fa venir una voglia di mangiarsela!
    francesca

    RispondiElimina
  17. uhhhhhhhhhh con la cannella chissà che buono..e grazie delle informazioni sempre molto puntuale... un bacione!

    RispondiElimina
  18. Quella crema, che golosa!!! Vado a prendere un cucchiaino e torno :)
    Bellissima anche la tua Bughàtsa.
    Buona settimana

    RispondiElimina
  19. ma che bontà! Non ho partecipato ma questo dolce vorrei proprio provarlo!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  20. mamma che fame! mangerei tutto! Complimenti! La pasta sfoglia è fantastica! Brava

    RispondiElimina
  21. ciao Fr@,
    lasciatelo dire: sei sempre un po' SPECIALE!!
    Le tue foto, la crema, e la sfoglia bellissima e noi...monelle
    abbiamo usato la pronta.
    Un bacio dalle 4 apine e al 6 giugno con i canederli verdi.

    RispondiElimina
  22. Ciao Fr@ alla fine in ritardissimo ce l'ho fatta anche a passare qua! Complimenti, le foto dicono "sono stragolosa!".
    Buona serata e a rileggerci presto ♥

    RispondiElimina
  23. ma come sono buone! me ne sono mangiare un sacco!!!
    baci!!!
    Sandra

    RispondiElimina

Grazie per i commenti e consigli, sono sempre ben accetti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...