mercoledì 18 febbraio 2015

Pasta con crema di fagioli del Purgatorio

Dopo i fritti di Carnevale, oggi un piatto un po’ più leggero. Crema di fagioli del Purgatorio con la pasta, io ho messo degli gnocchetti sardi, ma va bene qualsiasi altra pasta corta.
Ho utilizzato i fagioli del Purgatorio che è un’antica tipologia di fagiolo dalla forma piccola e dalla buccia sottile, si coltiva a Gradoli ed in parte anche ad Acquapendente, località in provincia di Viterbo. Il nome è legato al “Pranzo del Purgatorio” che si svolge fin dal 1500 a Gradoli il mercoledì delle Ceneri, organizzato dall’Opera Pia per il Suffragio delle anime del Purgatorio (oggi Fratellanza del Purgatorio). Il piatto principale del pranzo è l’omonimo fagiolo condito semplicemente con olio extra vergine di oliva e pepe seguito da pietanze a base di pesce.







Ingredienti:

300 g di fagioli del Purgatorio
250 g di gnocchetti sardi o altra pasta corta
1 costa di sedano
1 carota
1 spicchio di aglio
50 g di passata di pomodoro
50 g di parmigiano Reggiano o Grana Padano
aghi di rosmarino
peperoncino
olio extra vergine di oliva
sale



Preparazione:

La sera prima si mettano a bagno i fagioli in acqua fredda. Il giorno seguente si trasferiscono in una pentola, meglio di terracotta, con la carota e il sedano, si ricopre con l’acqua fredda, si portano a bollore e si fanno cuocere per 10 minuti, poi si abbassa la fiamma e si lasciano cuocere per 40 minuti, questa qualità non necessita di molto tempo di cottura. Una volta cotti, si scolano e si lascia da parte la carota, il sedano e metà dell’acqua di cottura.
In una casseruola si fa imbiondire l’aglio tagliato a pezzettini con l’olio extravergine di oliva e il peperoncino, la carota e il sedano in precedenza tagliati a pezzetti, gli aghi di rosmarino e si fa soffriggere per alcuni minuti; poi si unisce la passata di pomodoro, si lascia cuocere per 5 minuti circa. Si aggiungono i fagioli con due mestoli della loro acqua di cottura, si sala e si fa cuocere per 15 minuti circa. Passato il tempo si riduce a crema i fagioli, poi si prendono due mestoli di crema e si mette da parte, con il resto si continua la cottura fino ad ebollizione.
Nel frattempo si cuoce la pasta in abbondante acqua salata, si scola al dente e si unisce alla crema di fagioli, si aggiunge il parmigiano grattugiato e un filo di olio extra vergine di oliva si fa insaporire per alcuni minuti. Si serve nei piatti o in scodelle singole e in ogni porzione si aggiunge un cucchiaio di crema di fagioli. 





20 commenti:

  1. Sììì, dopo unti e bisunti ci vuole proprio qualcosa di buono e che faccia bene, la tua ricetta è perfetta :-) Bacioni!

    RispondiElimina
  2. Amo minestre e pasta coi legumi..la tua mette un'acquolina anche se siamo solo alle 10.30 della mattina!!! Mi fa già pensare al pranzo.. smackkk

    RispondiElimina
  3. Mi piacciono un sacco queste zuppe! Bravissima :)
    Un bacio :)

    RispondiElimina
  4. Anche tu, oggi, proponi un bel piatto caldo, avvolgente e corroborante. Adorabile ^_^

    RispondiElimina
  5. So dell'esistenza di questo fagiolo ma ovviamente mai trovato qui da me. Ma tutti questi prodotti cosidetti di nicchia sono difficili da trovare perchè non essendo conosciute nessuno fa richiesta e quindi nessun negozio si approvigiona. Buon piatto grazie e buona serata.

    RispondiElimina
  6. Non conoscevo questa varietà di fagioli ma la tua zuppa è spettacolare, così cremosa e invitante che mi verrebbe voglia di assaggiarla anche ora!

    RispondiElimina
  7. Questa tipologia di fagioli si coltivava anche dalle mie parti, sono buonissimi, ma ora non si trovano quasi più!
    Mi piace tantissimo la tua ricetta!

    RispondiElimina
  8. NOn conosco questo tipo di fagioli. Bel primo piatto, corroborante e sano come piace a me.
    Baci.

    RispondiElimina
  9. non conosco questo tipo di fagioli ma la tua pasta è una delizia!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  10. questi fagioli mi attira molto, peccato che qui siano introvabili !

    RispondiElimina
  11. effettivamente è proprio quello che ci vuole, li mangerei molto volentieri!!!

    RispondiElimina
  12. Non conoscevo questa tipologia di fagioli, li cercherò considerato che in questa casa tutte le zuppe di fagioli sono sempre le benvenute! :)

    RispondiElimina
  13. Ma dai, fagioli del purgatorio... proprio mi mancava, c'è sempre da imparare, grazie!!!!

    RispondiElimina
  14. Non conoscevo questa varietà di fagioli, li cercherò!!
    Grazie cara, buon pomeriggio!!

    RispondiElimina
  15. non conoscevo questa qualità di fagioli, ma a me piacciono tutti!

    RispondiElimina
  16. Non conoscevo questi fagioli, mi hai fatto venire voglia di provarli. La pasta ha un aspetto magnifico!

    RispondiElimina
  17. che buona!!!una vera delizia!!!

    RispondiElimina
  18. che bello and originale cara!

    (Where Im now I have seen a lot of mirtilli!!) I love them too!

    RispondiElimina
  19. Sono buonissimi, li prendo spesso...quella buccia così sottile mmmhhh che prodotto meraviglioso! Buoni da soli ma divini con la tua pasta...bella densa un pò azzeccosa come piace a me!
    Grazie cara bellissima giornata!

    RispondiElimina

Grazie per i commenti e consigli, sono sempre ben accetti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...